Cosa non ti hanno detto sulla Sostituzione Infissi

[fa icon="calendar"] 21-dic-2016 18.00.00 / da Emanuela Gastaldello

Emanuela Gastaldello

 Cosa non ti hanno detto sulla sostituzione infissi

Quando ti ritrovi a dover procedere con la sostituzione degli infissi, le raccomandazioni che ti vengono maggiormente fatte riguardano l’acquisto di serramenti altamente isolanti dal punto di vista termico, per poter usufruire fino al 31 dicembre 2017 delle detrazioni fiscali sulle spese sostenute.

Scegliere infissi che rientrino nei parametri previsti per l’isolamento termico è fondamentale, perché assicurandoti un maggior risparmio energetico, avrai immediati benefici sulla bolletta. Però la sostituzione infissi non è solo questo, perché ci sono alcuni aspetti ugualmente importanti per non sbagliare l’acquisto e vanificare la spesa effettuata. Vediamo insieme i principali.

 

Sostituzione infissi: tutto quello che devi sapere.

Cosa non ti hanno detto sulla sostituzione infissi

Cambiare le finestre di casa non è una passeggiata, perché essendo un importante investimento che dovrà durare per tantissimi anni, se non sai alcune cose essenziali ti ritrovi a scegliere un prodotto sbagliato, che dovrai poi cambiare dopo poco tempo. Riassumiamo brevemente i punti a cui devi dare particolare rilevanza:

  • Fai venire a casa tua un tecnico specializzato per valutare la situazione. Questo è sempre il miglior modo per cominciare e chiarirti le idee, riflettendo su quelli che sono i problemi dell’edificio (ad esempio futura possibilità di muffe e condensa) e i bisogni reali (serve davvero il triplo vetro dove abiti?)
  • Assicurati che il tecnico faccia dei rilievi specifici e delle analisi per valutare le caratteristiche della tua casa. È una fase che richiede al massimo 20 minuti, ma che ti garantisce dati certi su cui ragionare. Se eseguite con precisione da un tecnico professionista, possono fare davvero la differenza.
  • Fai rimuovere completamente il vecchio telaio per avere la massima sicurezza e comfort. Un lavoro semplice, in quanto non necessita di lavori in muratura.
  • Affidati a montatori specializzati perché un montaggio fatto male può danneggiare anche i migliori serramenti. Molte volte succede che posando nella maniera sbagliata l’infisso si creino minuscoli spifferi d’aria che causano muffa e condensa nel muro che lo delimita, a cui deve seguire ovviamente un’uteriore spesa per sanare la parete e cambiare (o sistemare) il serramento. Evitarlo molte volte è semplice, basta controllare le certificazioni dell’azienda che installerà il serramento.
  • Non credere a tutto quello che dicono. In un paese caldo come l’Italia non servono indici di trasmittanza termica bassissimi. Quindi, a meno che tu non viva in alta montagna, non lasciarti convincere da chi dice che hai bisogno di serramenti particolarmente isolanti. Molte volte infatti, per vendere prodotti più costosi o per ricevere maggiori detrazioni, cercano di vendere serramenti con triplo vetro o serramenti in PVC con più camere isolanti dove non servono. Per essere sicuro del tuo acquisto, assicurati di parlare con un esperto certificato. Clicca qui per sapere qual è quello più vicino a casa tua.

Leggi QUI la guida completa alle detrazioni fiscali.

 

Sostituzione infissi per chi vive in condominio
Cosa non ti hanno detto sulla sostituzione infissi

La sostituzione infissi comporta necessariamente anche una serie di autorizzazioni da richiedere e aspetti burocratici da non sottovalutare, soprattutto se vivi in condominio.

Il principio generale è quello della salvaguardia del decoro dello stabile, per conservare l’omogeneità e la coerenza dei motivi architettonici e ornamentali prevalenti nell’estetica dell’edificio in questione.

Se devi semplicemente sostituire una vecchia finestra con una nuova di uguali dimensioni e finiture esterne, l’intervento rientra nella manutenzione ordinaria, per cui ti è sufficiente avvertire per precauzione l’assemblea condominiale.

Se invece devi sostituire il vecchio serramento con uno nuovo di diverse dimensioni e finiture, l’intervento rientra nella manutenzione straordinaria oltre che di miglioramento conservativo, cioè diretto a potenziare le condizioni di utilizzo di un’abitazione. In questo caso hai bisogno dell’approvazione dell’assemblea del condominio e una volta ottenuta devi:

  • Prima di iniziare i lavori, portare al tuo Comune una Dichiarazione di inizio attività, firmata dal proprietario della casa, assieme a un progetto e una relazione firmate da un professionista competente e abilitato, che comunichi le opere che sono da realizzare e che attesti che esse saranno terminate nel pieno rispetto delle norme vigenti.
  • Al termine della sostituzione infissi, presentare al Comune la comunicazione che riporta la data di fine lavori e il certificato finale.

 

Come hai potuto capire, è importante conoscere tutte le caratteristiche tecniche delle finestre per essere soddisfatti del nuovo acquisto, ma c’è anche una serie di altre considerazioni e autorizzazioni da richiedere per fare una scelta consapevole, senza incorrere in future delusioni e nuove spese.

 

Prima di scegliere le tue nuove finestre, scarica la nostra guida gratuita in formato pdf, che ti sarà estremamente utile per una scelta e senza ripensamenti.

 Guida Gratuita Scelta Infissi

Categorie: Finestre

Emanuela Gastaldello

Scritto da Emanuela Gastaldello

Emanuela è una vera esperta di infissi grazie alla sua esperienza trentennale nel settore. Segue i serramentisti di tutta Italia, consiglia loro le materie prime migliori per lavorare sempre con prodotti professionali, di alta tecnologia e innovativi. Garantire un perfetto isolamento termico è la sua sfida quotidiana, mentre la sua missione è aumentare la classe energetica delle case e il comfort di chi ci abita.

Iscriviti al nostro blog