Quanto costa ristrutturare casa sostituendo gli infissi

[fa icon="calendar"] 10-lug-2017 12.45.00 / da Gerard Costes

Gerard Costes

quanto costa ristrutturare casa sostituendo gli infissi.png 

“Quanto costa ristrutturare casa?” è una delle domande che vengono chieste sempre più spesso, sia ai professionisti del settore, che a Google. Sembra che tra gli italiani la voglia di cambiamento sia tanta, ma la paura di spendere troppo, oltre il budget prefissato, sia un vero ostacolo alla ristrutturazione.

Noi che siamo esperti di serramenti non possiamo darvi informazioni precise sui costi di ristrutturazione di parti strutturali, ma sicuramente siamo affidabili quando parliamo del nostro pane quotidiano: gli infissi.

 

Diffida dai finti esperti

Presi dall’euforia della ristrutturazione e dei lavori imminenti, in molti si spingono a chiedere preventivi di spesa “a spanne” per capire l’ordine di grandezza della spesa totale del riammodernamento. Le risposte sono standard:

  1. “Per un bagno sono 7.000 €”
  2. “Per la cucina nuova sono 8.000 €”
  3. “Per ogni finestra da ristrutturare sono 1.000 €”

Il nostro consiglio, dopo aver partecipato con i nostri installatori in tutta Italia a migliaia di ristrutturazioni, è quello di chiedere un preventivo preciso ai singoli esperti, dopo un appropriato sopralluogo, altrimenti il totale previsto si discosterà paurosamente dalla realtà (diventando anche una volta e mezza il valore ipotizzato).

 

Il costo di una ristrutturazione

Contare 7.000 € per un bagno, ad esempio, è davvero approssimativo e non tiene conto di variabili fondamentali, come la metratura del bagno, l’inserimento di una vasca o di una doccia, che possono incidere anche di 2.000€ nel costo finale, piastrelle particolari con costo sopra la media, …

Stessa identica cosa succede per le finestre. Il tipo di infissi che scegli di sostituire durante la ristrutturazione incide particolarmente nel costo totale, perché il singolo prezzo va moltiplicato per il numero di finestre dell’abitazione. Quindi ti conviene decidere prima con attenzione il tipo di finestre adatte alla tua abitazione, e poi contare il costo totale, tenendo conto anche che una finestra piccola costa meno di una porta finestra.

 

Il costo degli infissi

Il costo degli infissi cambia particolarmente a seconda del materiale e delle sue caratteristiche. A parità di qualità (buon isolamento dato da trasmittanza termica molto bassa, ottima ferramenta per la sicurezza dell’abitazione e vetrocamera doppio, consigliato in tutta Italia) il materiale di realizzazione con il miglior rapporto qualità prezzo è il PVC, che vince sia sul legno che sull’alluminio.

Per scoprire tutte le differenze tra i materiali, leggi la guida gratuita “Come scegliere i migliori serramenti per la tua abitazione”.

Supponiamo di voler sostituire le vecchie finestre con nuove in PVC, visto che si sta rivelando la scelta migliore per la maggior parte di italiani, e quindi è un esempio abbastanza realistico.

Supponiamo di scegliere PVC bianco perché va di moda e si abbina bene con gli arredamenti moderni:

  • una finestra con colore uniforme da 1 anta da 60*150 cm ha un prezzo a partire da 250€
  • una finestra con colore uniforme da 2 ante da 120*150 cm ha un prezzo a partire da 425€

Se invece la tua casa è più rustica, avrai bisogno di infissi effetto legno, il cui prezzo sale un poco:

  • una finestra effetto legno da 1 anta da 60*150 cm ha un prezzo a partire da 313€
  • una finestra effetto legno da 2 ante da 120*150 cm ha un prezzo a partire da 531€

Scopri i prezzi delle finestre scaricando il listino gratuito qui sotto:

Listino Prezzi Infissi PVC

Categorie: Ristrutturazione

Gerard Costes

Scritto da Gerard Costes

Gerard Costes, laureato, ha iniziato la sua carriera in una multinazionale francese nel campo delle materie plastiche per l’edilizia, il medicale, l’alimentare e l’imballaggio. Da oltre 10 anni lavora nel campo dei serramenti come Direttore Generale della filiale italiana del leader europeo dei profili e sistemi in PVC. La conoscenza sia del processo produttivo dalle materie prime al profilo finito, che delle peculiarità del mercato italiano del serramento, gli consente di offrire ai clienti una gamma basata su sistemi di tecnologia tedesca adattata all’Italia e un servizio pre e post vendita su tutti campi.

Iscriviti al nostro blog