Sostituzione Infissi Detrazione 50% e 65%

[fa icon="calendar"] 30-ago-2016 18.30.00 / da Emanuela Gastaldello

Emanuela Gastaldello

Sostituzione Infissi Detrazione 50% e 65%

La buona notizia è che anche quest’anno con la legge di Stabilità è stata rinnovata la possibilità di avere delle detrazioni nel caso di ricambio degli infissi. La brutta notizia è che saranno disponibili solo fino al 31/12/2017, e non si sa se anche l’anno prossimo si potrà sfruttare un’occasione simile.

Quindi per chi ha in mente di cambiare serramenti, conviene farlo il prima possibile, non solo per un futuro risparmio dal punto di vista energetico, ma anche perché è possibile rientrare della spesa in meno tempo grazie a queste agevolazioni.

Leggi QUI la guida completa sulle detrazioni fiscali per i serramenti.

Vediamo insieme quali sono, in cosa consistono e chi ha la possibilità di farne richiesta.

 

Sostituzione Infissi Detrazione del 50%

Le detrazioni del 50% sono dedicate alle ristrutturazioni edilizie, e consistono nel recupero in 10 anni tramite Irpef (con rate di pari importo) del 50% del totale delle spese sostenute per la sostituzione dei serramenti. Queste spese includono sia il costo del serramento, che il prezzo dell’installazione. Non sai quanto possa costare sostituire gli infissi? Scarica qui il listino prezzi dei migliori serramenti in PVC, per scoprire se l'investimento è più basso di quello che pensi.

Chi può richiedere la detrazione?

Per usufruirne:

  • Bisogna controllare di non rientrare nei parametri della detrazione del 65%, perché in questo caso sarebbe possibile risparmiare una cifra maggiore.

  • Il lavoro deve essere effettuato su un edificio esistente di tipo residenziale

  • I serramenti devono rispondere a requisiti che cambiano a seconda che vengano sostituiti sulle singole unità abitative o sulle parti comuni dei condomini. Per le abitazioni singole ad esempio, gli infissi devono avere sagoma, materiale e colore diverso dal precedente. Se non hanno una di queste caratteristiche ma apportano beneficio dal punto di vista energetico (ad es. sostituzione di vetro singolo con vetro camera), si rientra nel caso della detrazione al 65%. Per i condomini invece non è necessario acquistare infissi con caratteristiche del tutto differenti.

  • La spesa massima su cui può avvenire richiesta la detrazione è 96.000 euro.

 

Come richiedere la detrazione?

  • Effettua pagamento tramite bonifico (modello specifico per detrazioni)
  • Conserva le ricevute e le fatture relative alle spese sostenute
  • Consegna i dati dell’immobile e dei pagamenti al commercialista per la Dichiarazione dei Redditi

 

Approfondisci nella GUIDA GRATUITA sulle detrazioni fiscali.

 


Sostituzione Infissi Detrazione del 65%

Le Detrazioni del 65% sono chiamate Detrazioni per il Risparmio Energetico, e consistono nel recupero in 10 anni tramite Irpef (con rate di pari importo) del 65% del totale delle spese sostenute per la sostituzione dei serramenti. Le due tipologie di detrazioni non sono cumulabili, per questo ti consigliamo di scegliere degli infissi migliori dal punto di vista energetico, perché ti potrebbero permettere di risparmiare di più sia per le energie, sia nel recupero delle spese.


Chi può richiedere la Detrazione?

Per usufruire della detrazione per i serramenti:

  • L’edificio deve essere già presente prima dell’inizio dei lavori, e deve essere dotato di impianto di riscaldamento.

  • Rientra nella detrazione qualsiasi tipo di edificio (abitazione, ufficio, negozio, attività produttiva o artigianale, etc) al contrario della detrazione del 50%, che comprende solo abitazioni

  • I nuovi infissi devono essere installati in corrispondenza di stanze riscaldate (non vengono contate le cantine e i garage se non presente il riscaldamento)

  • I nuovi infissi devono essere certificati e avere precisi valori di isolamento termico (o trasmittanza) che puoi chiedere al tuo installatore

  • La spesa massima su cui può avvenire richiesta la detrazione è 96.000 euro.

 

Attenzione, perché la detrazione non vale solo per le finestre, ma anche per tutti gli altri elementi che contribuiscono a non disperdere il calore, come scuri, tapparelle e cassonetti. In questo caso si può richiedere la detrazione sia per le nuove installazioni, sia per la sostituzione di quelli vecchi.

Come richiedere la detrazione?

  • Paga tramite bonifico bancario (modello specifico per detrazioni)
  • Conserva fatture e ricevute dei pagamenti
  • Chiedi all’installatore una certificazione per i nuovi infissi
  • Fai richiesta all’Enea comunicando dati su chi usufruirà della detrazione, sull’edificio, sull’intervento e sul suo costo, magari facendo affidamento ad un tecnico qualificato.
  • Usa questi documenti quando effettui la dichiarazione dei redditi.

scarica la guida gratuita sulle detrazioni fiscali 50% e 65% per la sostituzione degli infissi 

 

Categorie: Detrazioni Fiscali

Emanuela Gastaldello

Scritto da Emanuela Gastaldello

Emanuela è una vera esperta di infissi grazie alla sua esperienza trentennale nel settore. Segue i serramentisti di tutta Italia, consiglia loro le materie prime migliori per lavorare sempre con prodotti professionali, di alta tecnologia e innovativi. Garantire un perfetto isolamento termico è la sua sfida quotidiana, mentre la sua missione è aumentare la classe energetica delle case e il comfort di chi ci abita.

Iscriviti al nostro blog